U.F.O e interruzione dell'energia elettrica

Andare in basso

U.F.O e interruzione dell'energia elettrica

Messaggio Da giallop il Mer Set 30, 2009 2:25 pm

Cito questo recentissimo caso Italiano per sollevare il probblema dell'interruzione di energia elettrica dalla rete pubblica in concomitanza con avvistamenti di Oggetti volanti non identificati.

AVVISTAMENTO IN PROVINCIA DI CUNEO

25 settembre 2009, ore 6:40 del mattino.

Il medico condotto, Dr.E.R., della zona di Niella Tànaro e paesi limitrofi, si stava recando di buon mattino al suo ambulatorio di San Michele e stava percorrendo la statale che da Niella va verso Ceva. All’altezza di Lesegno, precisamente sopra le acciaierie, alla sua destra vide stagliarsi nel cielo albeggiante una luce molto luminosa, brillante come Venere. La grandezza è stata valutata come un pallone da football e l’altezza nel cielo circa 400-500 metri. L’oggetto, perché di oggetto si trattava, si presentava come una massa scura circolare al cui centro brillava questa luce. Stazionava sopra le acciaierie; nei quattro minuti di osservazione, cioè il tempo di avvicinarsi allo stabilimento e poi superarlo, il Dr.E.R., che guidava con la testa rivolta alla luce, poté vedere che l’oggetto aveva un movimento fluttuante, ma sempre sulla zona dello stabilimento. Purtroppo l’osservazione non poté essere prolungata, perché il medico doveva essere in ambulatorio alle sette e non aveva quindi tempo per fermarsi.
Probabilmente l’oggetto stazionava sul luogo già da prima dell’avvistamento e avrà continuato a rimanere là anche dopo, ma non ci è dato sapere…

Il fratello del Dr.ER, che lavora alle acciaierie e si interessa alle problematiche ufologiche, è venuto a sapere che durante il turno di notte tra giovedì 24 e venerdì 25, si è verificato più di un black-out elettrico all’alto forno. E’ mancata la corrente (30.000 volt) più d’una volta e, caso rarissimo, si è interrotta l’erogazione della tensione a 130.000 volt che viene fornita direttamente dalla Centrale di Torino per scopi industriali. Inoltre anche la notte tra venerdì 25 e sabato 26 c’è stato un altro black-out, nuovamente di quella a 30.000 volt.

I tecnici non sono riusciti a trovare una spiegazione a queste interruzioni, anche perché in tutti i casi non era stato segnalato un assorbimento di corrente oltre il consentito, fatto che avrebbe dato luogo all’interruzione.

Sarà una coincidenza? Purtroppo i lavoratori delle acciaierie non hanno avvistato nulla, ma non è detto che qualcosa non stazionasse là sopra lo stabilimento…e fosse invisibile.

Il Dr.E.R. è sempre stato piuttosto scettico sugli Ufo, ma probabilmente sta cambiando idea…

Emilia Ventura Balbi – Coord. CUN Liguria (GE)
28.09.09


Qualche altro esempio:

- Il 18 Aprile 1962 dopo le 19.30 apparve un UFO sulla centrale elettrica di Eureka, nel Nevada, e nello stesso tempo si verificò l’interruzione dell’energia elettrica nella città.

- Nel 1963 […] l’apparizione di un disco volante luminoso, di colore verde, dorato di scia rossa, provocò l’interruzione dell’energia elettrica alla Dry Creek Tracking Station e al poligono
sperimentale per missili di Woomera (Australia), bloccando anche i radar, che non potevano così procedere ai rilevamenti. Fra i testimoni vi erano alcuni scienziati. L’UFO venne pure fotografato.

- Il 17 Giugno 1968, al passaggio di un disco volante sopra la città di Boulogne e Sant Martin (Argentina) gli apparecchi radio e gli elettrodomestici si spensero, gli orologi si fermarono e gli aghi
delle bussole si misero a girare vorticosamente.

- Il 16 Novembre 1968, alle 3 del mattino, una flotta di dischi volanti sorvolò la città di Mendoza (Argentina). Quando la formazione passò sulla verticale delle antenne dei canali 7 e 9, le luci
elettriche si spensero due volte.

- Il 15 Luglio 1971, alle ore 22, a Puebla de Los Infantes (Siviglia) improvvisamente venne a mancare l’energia elettrica in tutto il paese. In quel momento passava in aria un oggetto a forma
sferica di grande dimensione e luminosità, che diffondeva bagliori di colore arancione. Appena l’UFO si allontanò dalla zona, la luce ritornò in tutto il paese. Il tecnico della compagnia Sivigliana
di elettricità dichiarò di ignorare le cause dell’oscuramento.

- Alle 21.30 del 31 Luglio 1972 la città brasiliana di Magè fu improvvisamente oscurata per cinque minuti, mentre passava una flottiglia di dischi volanti con scie rossicce ed argento, i quali
emettevano lampi di luce di vario colore. Per tutto il periodo dell’oscuramento i dischi volanti compirono manovre in ogni senso. Gli orologi elettrici si erano fermati alle 9.30; gli apparecchi
radio rimasero inattivi; tutti i mezzi e gli strumenti che erano azionati mediante l’energia elettrica furono bloccati; anche le radio a transistor cessarono di funzionare. Quando i dischi volanti
abbandonarono il cielo della città la luce ritornò e tutto divenne normale. I testimoni dichiararono di aver visto una palla di fuoco seguita da altre più piccole. Il globo più grande aveva luci laterali
molto brillanti e lampeggiava di tanto in tanto. La mancanza della luce non dipese da alcun guasto alla centrale elettrica. I tecnici dell’area di Rio de Janeiro non riuscirono, infatti, a trovare né guasti
né spiegazioni.

- Alle 22 del 13 Gennaio 1977 nel Venezuela fu visto, a La Goajira, un oggetto luminoso che proiettava fasci di luce multicolore, all’altezza degli alberi. In quel momento in tutta l’area venne a
mancare la luce.

- Il 7 Agosto 1977, alle ore 22, tutta la città tunisina di Sfax rimase senza la corrente. Mohamed Mahfoudh, redattore capo aggiunto del giornale “La Presse”, vide allora nelle direzione della
centrale elettrica, proprio al di sopra della stessa, ma molto alto, un oggetto enorme più grande della Luna piena, di colore rosso-arancione, molto brillante, di forma rotonda, il quale discendeva come
sestesse per cadere sulla città. Quando fu vicino, il giornalista poté valutare il diametro del disco da 80 a 150 metri. Poi esso risalì verso lo spazio, e la corrente elettrica, dopo nove minuti di buio,
ritornò normale in tutta la città. I tecnici dissero che a quell’ora si verificò una caduta di frequenza, passando da 50 Hertz a 30-40 Hertz. Il gruppo di soccorso non si mise in moto automaticamente.
I tecnici restarono sorpresi per questo genere d’incidente.

http://www.cunlazio.net/index2.php?option=com_docman&task=doc_view&gid=4&Itemid=33

Se escludiamo che queste manifestazioni sono effetti collaterali di fenomeni naturali ancora inspiegati come gli Earthlighs, EL in italiano "Luci dalla Terra", Ball Lightning BL (i famosi fulmini globulari), Earthquake Lights EQL "luci dei terremoti" (vedi post sul forum: http://totusforum.tribunattiva.com/ufo-alieni-f38/avvistamento-ufo-o-fenomeni-naturali-t260.htm ) possimo affermare che questi misteriosi visitatori, a volte hanno bisogno di assorbire energia elettrica oppure che le loro navicelle spaziali producono interferenze tali da danneggiare la rete elettrica pubblica, come è successo in questo caso:

"La visita di un UFO alla centrale elettrica di Pietracamela è importante perché l'effetto della presenza dell'oggetto volante nei pressi della installazione provocò la staratura degli strumenti di un alternatore che non era in funzione. Senza entrare nei particolari tecnici accadde, per semplificare il concetto, che la presenza dell'UFO provocò un fortissimo campo magnetico indotto che trasformò l'alternatore fermo in una specie di motore elettrico mettendo fuori uso sia l'amperometro che il voltometro del generatore stesso. L'evento, piuttosto trascurato dall'ambiente ufologico, è importante perché, oltre alla testimonianza dei due operai presenti all'interno della installazione (uno dei quali riportò anche un malanno agli occhi a causa della luce emessa dall'oggetto volante) c'è quella dei tecnici che il giorno dopo hanno provveduto alla riparazione della strumentazione danneggiata".
http://www.ilquotidiano.it/articoli/2009/01/17/94189/quando-gli-ufo-invasero-labruzzo-nel-1978-fu-davvero-attacco-alieno-alla-terra-da-fazioni-et
avatar
giallop
VICEPRESIDENTE DEL FORUM
VICEPRESIDENTE DEL FORUM

Maschile Gemelli Tigre
DATA DI ISCRIZIONE : 02.02.09
NUMERO DI MESSAGGI : 1037
ETÀ : 43 LOCALITÀ : Parma
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 5361 REPUTAZIONE : 28
MEDAGLIE : Esperto misteri e ufologia Esperto scienza

http://tunguska-siberia.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: U.F.O e interruzione dell'energia elettrica

Messaggio Da GIANLUCA1989 il Mer Set 30, 2009 4:31 pm

Il fratello del Dr.ER, che lavora alle acciaierie e si interessa alle problematiche ufologiche, è venuto a sapere che durante il turno di notte tra giovedì 24 e venerdì 25, si è verificato più di un black-out elettrico all’alto forno. E’ mancata la corrente (30.000 volt) più d’una volta e, caso rarissimo, si è interrotta l’erogazione della tensione a 130.000 volt che viene fornita direttamente dalla Centrale di Torino per scopi industriali. Inoltre anche la notte tra venerdì 25 e sabato 26 c’è stato un altro black-out, nuovamente di quella a 30.000 volt.
La visita di un UFO alla centrale elettrica di Pietracamela è importante perché l'effetto della presenza dell'oggetto volante nei pressi della installazione provocò la staratura degli strumenti di un alternatore che non era in funzione.

Secondo me gli UFO usano come sistema difensivo i campi magnetici (forti campi magnetici) per tanto la conseguenza che ne scaturisce sono gravi danni o black out alla rete elettrica....
Quindi ... potrebbe essere il sistema difensivo o di occultamento degli ufo la causa di questi incidenti

________________________firma________________________

Sono l'amministratore del forum: Questo è il mio blog: La scienza dello spazio e la mia pagina facebook CITTA' DI RIETI
avatar
GIANLUCA1989
PRESIDENTE DEL FORUM
PRESIDENTE DEL FORUM

Maschile Cancro Serpente
DATA DI ISCRIZIONE : 22.03.08
NUMERO DI MESSAGGI : 2475
ETÀ : 28 LOCALITÀ : Rieti
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 6796 REPUTAZIONE : 14
MEDAGLIE : Esperto scienza ESPERTO TECNOLOGIA E INFORMATICA Esperto misteri e ufologia

http://WWW.GIANLUCA1989.BLOGSPOT.COM

Tornare in alto Andare in basso

Re: U.F.O e interruzione dell'energia elettrica

Messaggio Da giallop il Gio Ott 01, 2009 10:30 pm

GIANLUCA1989 ha scritto:
Secondo me gli UFO usano come sistema difensivo i campi magnetici (forti campi magnetici) per tanto la conseguenza che ne scaturisce sono gravi danni o black out alla rete elettrica....
Quindi ... potrebbe essere il sistema difensivo o di occultamento degli ufo la causa di questi incidenti

Interessante teoria, indubbiamente stiamo parlando di una tecnologia avanzatissima ed estremamente potente, mi sento di escludere anche l' ipotesi che siano veivoli di costruzione umana, tenuto conto poi che questi fenomeni sono cominciati negli anni 60'.
avatar
giallop
VICEPRESIDENTE DEL FORUM
VICEPRESIDENTE DEL FORUM

Maschile Gemelli Tigre
DATA DI ISCRIZIONE : 02.02.09
NUMERO DI MESSAGGI : 1037
ETÀ : 43 LOCALITÀ : Parma
RISPETTO REGOLE : SI
PUNTI : 5361 REPUTAZIONE : 28
MEDAGLIE : Esperto misteri e ufologia Esperto scienza

http://tunguska-siberia.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: U.F.O e interruzione dell'energia elettrica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum